Erotik Boutique

Racconti Erotici e Notizie

Il bravo studente

Quello che segue è un breve racconto sexy ispirato a un ex compagno di stanza che era magro di statura, ma aveva altri “attributi” che lo rendevano molto popolare tra le donne. Se mai lo legge, spero che lo apprezzi. Goditelo!

“Cosa c’è con quel ragazzo nell’angolo?”

“Non lo so. Lavora qui da anni e ha appena detto una parola. ”

“Non sono sicuro di cosa farne. Si dice che sia un po ‘un recluso. ”

“Ho sentito che ha problemi … come in, problemi che richiedono cure mediche, terapia e un assistente sociale.”

“Ho sentito che è semplicemente fottutamente strano.”

Hellen Hyland ridacchiò tra sé mentre sentiva che la conversazione fin troppo familiare si svolgeva. La società aveva appena avuto un incontro bisettimanale. Mentre il giovane paralegale aveva il compito di consegnare le noiose scartoffie, sapeva come svanire sullo sfondo mentre i dirigenti sovra pagati e vestiti in modo eccessivo discutevano degli affari del giorno. Tuttavia, è stato spesso dopo la fine della riunione che sono emerse le conversazioni più interessanti.

Un argomento frequente di quelle conversazioni era Terry Rhinehart, l’uomo troppo calmo con gli abiti puliti che raramente diceva una parola. Raramente doveva, per la maggior parte. Era un contabile presso il dipartimento finanziario. Gran parte della sua giornata è stata incentrata sul fissare fogli di calcolo, scricchiolare i numeri e bilanciare i libri. A detta di tutti, ha fatto quel lavoro molto bene. In realtà, Terry avrebbe potuto essere l’unico dipendente che il regista non aveva urlato per tutto l’anno.

Inoltre, non era troppo imponente. Non era alto, muscoloso o carismatico. Alcuni l’avevano persino definito scarno e probabilmente non avrebbe discusso. Sembrava il tipo di ragazzo che ha fatto tutto il possibile per saltare le lezioni di ginnastica al liceo. Era l’ultima persona che la maggior parte avrebbe scelto di far parte della squadra di softball aziendale. Se Hellen non lo avesse conosciuto, non avrebbe prestato molta attenzione a tutte quelle conversazioni fuori mano su di lui.

Tuttavia, Hellen conosceva Terry. In effetti, lo conosceva intimamente . Non era una conoscenza comune in tutto l’ufficio, ma lei e Terry erano state un oggetto per quasi un anno. In quel momento, aveva imparato a conoscere il giovane tranquillo dietro quei semi ben stirati. Nel frattempo, aveva anche imparato che c’era più uomo in quella bassa statura di quanto pensassero.

“Se solo lo sapessero,” disse Hellen, scuotendo la testa mentre raccoglieva gli appunti.

Sorridendo a se stessa, nascondendo il suo comportamento mentre usciva dalla sala conferenze, tornò alla minuscola scrivania nel mare di cubicoli che costituivano il cuore della compagnia. Era metà giornata, quindi quasi tutti erano già stressati e pianificavano la pausa pranzo. Essendo una persona proattiva, per natura, Hellen aveva già fatto piani.

“Sono le 11:30 e sono ufficialmente in anticipo sul programma”, ha detto controllando l’orologio dopo aver archiviato i suoi appunti. “Ciò significa che ho tempo extra. Meglio che lo usi saggiamente. ”

Sempre sorridendo, Hellen sgattaiolò via dalla sua scrivania prima che il suo supervisore potesse passare e attaccarla con un compito insignificante. Quindi si diresse verso l’angolo più lontano del piano dell’ufficio. Era un’area in cui pochi si avventuravano, soprattutto perché non c’era molto altro oltre ai vecchi schedari e alle aree di stoccaggio. Non aveva nemmeno finestre con una vista decente sul campus dell’ufficio. L’unica caratteristica degna di nota è stata la cubica di Terry Rhinehart.

Era una zona così tranquilla, adatta a un uomo così tranquillo. Aveva anche un’aura di mistero, essendo un angolo nell’ufficio che pochi si avventuravano raramente. Faceva parte di ciò che aveva attratto Hellen a Terry in primo luogo. Quella curiosità ha ripagato in grande stile … uno che è andato oltre ogni mistero.

“Terry”, gridò mentre si avvicinava al suo cubo.

Non ha avuto risposta. Non se l’aspettava. Poteva sentire la digitazione rapida sulla tastiera, il segno di una mente concentrata e operosa. Hellen sapeva di averla ascoltata, ma spesso ci voleva di più per farlo uscire da quella sua zona.

“Terry, sono le 11:30 e i capi dipartimento stanno ancora intrattenendo i consulenti”, gli disse. “Ciò significa che trascorreranno non meno di 15 minuti a naso marrone quello con il conto bancario più grande. Questo ci dà qualcosa che non abbiamo avuto ultimamente … il tempo. ”

Dopo aver sentito questo, la digitazione veloce si interruppe. Il cubicolo angusto ma meticolosamente organizzato tacque. Era il tipo di silenzio che rendeva Hellen debole nelle ginocchia, ma per la migliore ragione possibile.

Terry si voltò sulla sedia, rivelando a lei il giovane ben vestito, perfettamente curato, con una presenza piccola ma accattivante. In superficie, era ancora poco imponente. Uno dei suoi colleghi una volta lo descrisse come un extra di una sitcom americana degli anni ’50, completa di una protezione tascabile e un gilet. Tuttavia, in Terry Rhinehart, Hellen ha visto molto di più in lui.

“Suppongo che l’incontro è andato bene se si è concluso in tempo”, ha detto Terry con quella sua voce profonda e analitica.

“Lo direi sicuramente. Hai intenzione di rivedere i miei appunti per essere sicuro? ”Chiese Hellen, quasi scherzosamente.

“Prenderò la tua parola per questo, Hellen. Mi hai dato molte ragioni per fidarmi di te. ”

“Per quello che ho contribuito, professionalmente e in altro modo, sono sicuro che lo spero.”

“Sì,” disse con forza, “e se i consulenti non trascinano fuori la riunione, significa che sono ricettivi. Se sono ricettivi, significa che sono disposti a negoziare. Se sono disposti a negoziare, ciò significa che avremo più di 30 minuti … più di quanto abbiamo avuto negli ultimi tre mesi. ”

Il sorriso di Hellen si allargò e le sue gambe si spostarono goffamente per ragioni che solo Terry capì. Lascialo a un secchione numerico per sgranocchiare dati così rapidamente. Il fatto che fosse così completo quando si trattava di trovare il tempo per lei non faceva che amarla di più. Allo stesso tempo, ha funzionato bene per come si sarebbero serviti di quel tempo.

“Se per te è lo stesso, mi piacerebbe sfruttare ogni minuto”, ha detto Hellen.

“Anche a me piacerebbe” disse Terry. “Mi piacerebbe molto .”

Quindi, ha fatto qualcosa che avrebbe spaventato tutti gli altri in ufficio. Sorrise.

Data la sua reputazione di recluso e un secchione appassionato di numeri, l’idea che Terry Rhinehart potesse sorridere doveva essere sembrata oltraggiosa. Il fatto era che aveva un bel sorriso. Ha semplicemente scelto di condividerlo con coloro che contavano e l’idea che lei contava così tanto per lui non faceva che aumentare l’eccitazione di Hellen.

“Dove dovremmo farlo questa volta?” Gli chiese Hellen. “Il parcheggio è sempre affollato durante l’ora di pranzo e la tromba delle scale diventa piuttosto rumorosa in questo momento della giornata.”

“Allora, suppongo che lo faremo con l’armadio di servizio al piano di sopra”, ha detto Terry. “Il personale addetto alle pulizie non dovrebbe presentarsi per altre due ore. Questo ci dà una finestra confortevole. ”

Hellen avrebbe riso se l’urgenza non avesse preso il sopravvento. Confidando nella conoscenza della sua amante del programma del personale di custodia, gli prese la mano e lo seguì verso la tromba delle scale più vicina, lontano da occhi indiscreti e curiosi curiosi. Anche se qualcuno li avesse visti, avrebbero appena visto due collaboratori fare una pausa per il pranzo. Non avevano idea di cosa stesse per succedere.

Con un’efficienza che si addice a due persone orientate al dettaglio, si dirigono verso il sesto piano appena sopra il loro. All’uscita dalla tromba delle scale, scivolarono in una delle sale adiacenti all’ingresso principale. Non stava succedendo molto. Questo era prevedibile. Nessuno è venuto al sesto piano molto spesso. Era stato sottoposto a lavori di ristrutturazione negli ultimi cinque mesi, il che lo ha reso una zona tranquilla e appartata.

Era proprio quello di cui avevano bisogno, ma essendo più cauto della maggior parte degli altri, Hellen si assicurò che non ci fosse nessuno che guardasse quando arrivarono al ripostiglio situato tra i bagni vuoti. Essendo responsabile della pulizia dell’ufficio, aveva una chiave e fu in grado di sbloccarla, dando a lei e Terry l’accesso a un’area confinata libera da testimoni e giudizi.

“Qui dentro”, disse Hellen, già senza fiato per l’anticipazione. “Faremo meglio a sbrigarci!”

“Preferiresti che fosse veloce? O preferiresti che fosse efficiente? ”Le sussurrò Terry nell’orecchio da dietro, la sua voce dolce le fece tremare di nuovo le gambe.

“Penso che tu sappia quale preferisco.”

Non appena la porta si aprì, lei e Terry scivolarono all’interno, sfuggendo con successo al rilevamento. Da lì, l’uomo tranquillo e riservato che tutti gli altri conoscevano sbiadito. Nel momento in cui chiuse la porta a chiave e accese la luce, emerse un’altra persona.

“Sono trascorsi una settimana, quattro giorni e nove ore dal nostro ultimo incontro di mezzogiorno”, disse Terry mentre la attirava nel suo abbraccio. “È molto, molto tempo per passare senza conoscere il tuo tocco intimo.”

“Fidati di me. L’attesa è stata più angosciante per me, ”gli disse Hellen con attenzione.

“Lo trovo dubbioso. Vuoi provarlo? ”

Era così esigente e intenso, molto diverso dal ragioniere che tutti sapevano. Parlava con una virilità di un uomo due volte più grande di un metro e mezzo. Era il tipo di persona che ha reso Hellen selvaggio in tutti i modi giusti. Le diede anche l’opportunità di dimostrare che poteva essere più del dolce, innocente paralegal che più ignorava.

“Sei un uomo di fatti concreti e prove definitive”, ha detto Hellen, la sua voce assume un tono più seducente. “Fortunatamente per te, sono una donna capace di molte prove .”

“Lo so. Adoro vederti fare il lavoro, ”disse Terry, il suo abbraccio divenne più intenso.

“Fidati di me. Lo adoro più di te! ”

Accettando la sfida, Hellen ha scatenato il suo lato cattivo. Catturò le sue labbra con le sue, gli gettò le braccia attorno al collo e premette avidamente il suo corpo vestito contro il suo. Ha mostrato più energia in quel momento privato di quanto non abbia mai mostrato pubblicamente. Non c’era nulla di mansueto, mite o riservato. C’era solo passione grezza, non filtrata, mista a lussuria.

Mentre i baci si intensificavano, lei iniziò a battergli la parte superiore del corpo, sentendosi sopra quel suo abito ben pressato. La sua struttura avrebbe potuto essere robusta, ma poteva ancora avere una forza molto maschile nei suoi muscoli. Mostrò ancora di più quando allungò il vestito e sfiorò la mano sulla biancheria intima, innescando un’ondata di eccitazione che aumentava l’urgenza del loro contatto.

“Terry … i tuoi pantaloni,” ansimò in mezzo a tutti i tocchi e i baci.

Ha ricevuto il messaggio. Con le labbra ancora intrecciate, slacciò la fibbia della cintura e aprì la cerniera dei pantaloni. Quasi immediatamente, Hellen si inginocchiò e lo aiutò avidamente. In un attimo, i suoi pantaloni ben premuti caddero a terra in un mucchio rugoso. Allo stesso tempo, Hellen si trovò faccia a faccia con un rigonfiamento crescente in quei semplici boxer bianchi che Terry indossava sempre … un rigonfiamento che diventava più grande di quanto molti avrebbero immaginato.

“Wow! Parla di fatti concreti “, scherzò.

“Aiuta ad essere accurato “, ha detto Terry.

“Effettivamente”, disse Hellen, “ed essendo un paralegale, so tutto sull’essere accurato .”

Leccandosi le labbra in anticipo, perdendo ciò che rimaneva della timida innocenza che spesso esercitava, tirò giù i suoi pugili per rivelare la sua virilità crescente. In tal modo, ha esposto quello che avrebbe potuto essere il più grande segreto di Terry Rhinehart … letteralmente e figurativamente.

“Terry”, disse Hellen con un misto di soggezione e lussuria, “un uomo così bello e attraente.”

La guardò e sorrise, in piedi con un equilibrio di qualcuno almeno un piede più alto. Se lo meritava perché, nonostante la sua struttura sottodimensionata, Terry racchiudeva un livello di dotazione maschile che faceva vergognare le stelle del porno maschile.

Aveva un grosso cazzo. Non c’era altro modo di dirlo. Hellen ricordava quanto fosse rimasta scioccata quando l’aveva visto per la prima volta, meravigliata di come un uomo così fisicamente insignificante potesse avere una caratteristica così straordinaria. Era stata con abbastanza uomini e aveva visto abbastanza porno da sapere che le dimensioni dell’anatomia di Terry erano al di sopra della media, per non dire altro. Aveva anche avuto abbastanza esperienza sessuale per sapere quanto amasse i cazzi grossi e grandi.

Alcune donne potrebbero aver esitato a toccare un cazzo così grosso, figuriamoci succhiarlo o scoparlo in alcun modo. Hellen non perse un secondo del loro tempo privato, prendendo la massiccia dotazione con entrambe le mani e inghiottendo la punta nelle sue labbra morbide.

“Mmm … questo è quello che voglio”, fece le fusa, “il grosso cazzo pulsante del mio stallone segreto.”

“E tu … la mia piccola ninfa carina”, disse Terry mentre le passava le dita tra i capelli, “sei l’unico che può gestirlo.”

Hellen gli lanciò un altro sguardo seducente mentre iniziava il suo approccio unico al sesso orale. Proprio come il suo lavoro sui brief legali, era attenta ai dettagli. Iniziò lentamente, usando la lingua per tracciare ogni contorno intricato. Quindi, ha succhiato dolcemente intorno alla punta mentre accarezzava l’albero. Ciò ha contribuito a far fluire il sangue di Terry in tutti i modi giusti. Man mano che diventava sempre più duro, lei prese più della sua lunghezza in bocca, sfoggiando un riflesso di vomito che la maggior parte non si aspetterebbe da un timido impiegato che si vestiva sempre con modestia.

“Questo è tutto! Proprio così ”grugnì Terry. “Hellen … così accurato.”

Più forte e più veloce, ha succhiato il suo perno di dimensioni inferiori. Si prese tutta la sua enorme lunghezza in gola come il suo riflesso del vomito avrebbe permesso. Sapeva che Terry era già stato con altre donne. Le aveva detto più di una volta che nessuno poteva approfondire la sua enorme dotazione come lei.

Oltre a essere orgoglioso di quelle abilità sessuali orali, ha anche aiutato a eccitarla. Potrebbe essere stato un cliché sporco, che si arrabbiava per succhiare un cazzo. Sembrava una sordida fantasia maschile, ma non si poteva negare i risultati. Hellen poteva già sentire le sue mutandine diventare calde e umide. Anche mentre accarezzava e succhiava il cazzo del suo amante, si strofinava le cosce per contenere l’eccitazione crescente. Sapeva bene quanto Terry che poteva farlo solo per così tanto tempo.

“Terry”, disse, ansimando dopo aver leccato per tutta la lunghezza del suo cazzo, “Sono così bagnata in questo momento.”

“E siamo in anticipo sui tempi”, le disse intensamente.

“Beh, sai che mi piace essere proattivo .”

“Che faccio.”

Non avendo bisogno di ulteriori suggerimenti, Hellen seguì la sua lussuria crescente insieme a quella del suo amante. Non appena sparò dal pavimento, slacciò la cerniera posteriore del vestito e se la tolse, insieme alle mutandine. Anche Terry è uscito dai pantaloni, mostrando una rara mancanza di rispetto per i suoi vestiti mentre li dava da parte.

Ora entrambi nudi dalla vita in giù, Hellen avvertì lo sguardo di Terry restringere lo sguardo su di lei. Mostrando più forza e iniziativa di quanto non avesse mai mostrato in tutti i suoi anni in ufficio, la prese per la vita, la girò e la spinse contro il muro. Non era troppo duro, ma non era nemmeno troppo gentile, mostrando la giusta dose di iniziativa.

Mentre premeva contro la fredda porta di metallo, sentì Terry separare con cura le gambe e sollevare la camicetta in modo che lui avesse un chiaro percorso verso la sua femminilità. Essendo il lavoratore efficiente che era, non perse tempo, afferrandole la vita e guidando la punta della sua enorme dotazione alla sua entrata bagnata. Non appena sentì la punta strofinare contro la sua fessura bagnata, spinse i fianchi in avanti.

Ciò che seguì fu una testimonianza della durabilità dell’anatomia femminile e dell’immensa passione di Hellen per i cazzi grandi e palpitante.

“Oohhh Terry!” Urlò, la sua voce echeggiò forte nell’armadio.

Era raro che potesse essere quella voce. Di solito, quando si collegavano al lavoro, dovevano essere discreti e silenziosi. Dato che nessuno era al sesto piano, poteva permettersi di essere una piccola caricatrice. Dato quanto il suo amante ha allungato le sue parti interne e sondato le sue profondità, è stato rinfrescante.

“Hellen … così bagnato e stretto,” grugnì Terry.

Attraverso altri grugniti, iniziò a muovere i fianchi, facendo l’amore con lei nell’atmosfera confinata e squallida del ripostiglio. Non era certo l’ambiente più intimo e romantico. Non importava. Continuava a riempire Hellen con il tipo di sensazioni intense e grezze che desiderava ardentemente.

Sembrava un tremore che si trasformò in un terremoto a tutti gli effetti, la sensazione di un cazzo così lungo e duro che pompava nella sua vagina. Terry la allungò e la penetrò in modi che mettevano alla prova la sua capacità di recupero, ma le piaceva superare quei test ad ogni turno. Ad ogni spinta dei suoi fianchi e del suo membro, stimolava parti del suo corpo che poche donne potevano sperare di sperimentare con un uomo, per non parlare di una statura di Terry.

Prendere un uomo così ben dotato a volte era faticoso, spesso camminava su quella linea sottile tra piacere e dolore. Hellen, che fosse per gusto o per gusto personale, adorava camminare su quella linea. Si adattava perfettamente alla sua etica del lavoro, sopportando la tensione per godersi le ricompense. Ad Hellen piaceva pensare di apprezzare quella tensione più della maggior parte. Il fatto che abbia reso il sesso così fantastico con un uomo impiccato come Terry è stato un bel vantaggio.

“Sì! Oohhh sì! ”Gridò. “Più duro, Terry! Più forte!”

Terry ascoltò le sue grida urgenti, spingendo più forte e più veloce, il suo cazzo sporgente che si muoveva dolcemente tra le sue pieghe bagnate. Ancora una volta, ha mostrato potere e forza che non sembravano corrispondere alle sue dimensioni. Ciò non fece che renderlo più soddisfacente per Hellen. Ha dimostrato che un uomo forte e potente non ha bisogno della statura per dimostrarlo. Semmai, la forma sottodimensionata di Terry lo faceva lavorare di più quando si trattava di fare l’amore con una donna e Hellen era il diretto benefattore di quel lavoro.

Mentre si lanciavano, ondeggiavano e giravano verso la loro danza sensuale, Terry completò i suoi sforzi allungandosi e accarezzando il clitoride. Una volta ha affermato di aver calcolato la quantità esatta di pressione necessaria per portare una donna all’orgasmo. Hellen aveva smesso da tempo di dubitarne. Le prese anche la camicia e le sentì il seno ondeggiare, qualcos’altro che sapeva che amava. L’ha aiutata a portarla sull’orlo dell’orgasmo con un’efficienza che solo due amanti del dettaglio potevano apprezzare.

“Sì, Terry! Proprio così! Solo … così! ”Ansimò Hellen. “Sono quasi … quasi lì!”

“Anch’io, Hellen,” ansimò. “Anch’io!”

In un’altra esplosione di energia, Hellen si appoggiò ancora più forte alla porta, gettando indietro la testa e chiudendo gli occhi mentre si avventurava in quello speciale mondo di estasi. Terry si allungò e le baciò il collo, continuando a pompare nella sua femminilità con il suo cazzo e accarezzandole il clitoride con la mano destra. Poteva sentire quanto fosse vicino anche lui al modo in cui il suo membro massiccio pulsava dentro di lei.

Era sempre così cortese, lasciandole provare il suo piacere prima di goderselo. Quando la mandò oltre il limite, Hellen fece in modo di avvicinarsi e accarezzare i suoi capelli ben pettinati mentre lei emetteva il suo grido di euforia.

“OOHHH TERRY!”

Il suo grido orgasmico echeggiò forte nell’armadio confinato. Giurò che tutto il piano tremò mentre lui consegnava le ultime spinte, mandandola oltre il limite e in quella pozza di estasi. Se il suo abbraccio su di lei non fosse stato così forte, le sue gambe si sarebbero allacciate. Ancora una volta mostrando una forza straordinaria, la tenne stretta mentre raggiungeva il culmine.

Onda dopo ondata di calda felicità scorreva attraverso il suo corpo, iniziando come una calda palla di fuoco dentro il suo nucleo e spandendosi in ogni direzione. Mentre il suo mondo tremava, i suoi muscoli interni si strinsero attorno al grosso cazzo del suo amante, il che aiutò anche a spingerlo oltre il limite. Non era così rumoroso quando raggiunse l’apice. Non aveva bisogno di esserlo. Fedele alla sua natura, ha lasciato che le sue azioni parlassero.

“Hellen …” fu il massimo che uscì.

Il suo corpo rabbrividì. È teso. Insieme, si aggrapparono l’uno all’altro mentre si contorcevano di gioia orgasmica. Era una perfetta armonia di estasi, una nata scatenando il desiderio e l’energia che tenevano nascosti a così tanti altri.

Anche quando i loro cuori battevano insieme e la loro carne rimaneva intrecciata, Hellen riuscì a girare la testa quanto bastava per catturare le labbra di Terry in un altro bacio. Attraverso l’intenso desiderio e la nuda lussuria, una perfetta dose di amore ha sempre trovato una strada nel loro sesso. Rafforzò ulteriormente l’equilibrio, affermando loro la sensazione di essere rimasti così segreti, ma assaporati in ogni occasione.

“Ti amo, Terry”, disse Hellen mentre riprendeva fiato, “il mio stallone silenzioso e pacato.”

“Ti amo anch’io,” le sussurrò Terry all’orecchio, “il mio piccolo demone eccentrico.”

“Sai … la gente pensa molte cose strane su di te … su di noi.”

“Lascia che pensino ciò che vogliono. Lascia che ci vedano come rigidi silenziosi e riservati. Questo … ciò che condividiamo in privato e in segreto … questo è nostro e di nessun altro. ”

“Non vorrei diversamente.”

Hanno condiviso un altro bacio prima che i loro corpi si separassero. Poi si sono raccolti, rimettendosi i vestiti e sistemando il loro aspetto. Ci è voluto sempre un po ‘, cercando di farlo in modo che non sembrassero che avessero fatto sesso bollente in un armadio sporco. Terry impiegava sempre più tempo, raddrizzando la camicia, la cravatta e i pantaloni finché non erano perfetti. Era noioso, ma ne valeva la pena.

Non appena uscirono dall’armadio, tornarono ad essere ciò che tutti pensavano di essere. Sono tornati in un mondo che li ha visti come silenziosi, riservati e insignificanti. Nessuno si sarebbe mai aspettato che Terry Rhinehart fosse uno stallone ben dotato o che fosse un demonio del sesso auto-ammesso. Anche se qualcuno glielo avesse detto, non ci avrebbero mai creduto.

Era esattamente così che lo volevano, però. Alla fine, questo è ciò che ha reso il loro amore, il loro sesso e i loro gusti unici nell’intimità così speciali.